È stata un successo la sorpresa realizzata dai maestri pasticcieri Fiasconaro, eccellenza del made in Sicily dolciario, che al padiglione Italia del Summer fancy food di New York – la fiera di riferimento per il settore alimentare del Nord America – hanno esposto la riproduzione in cioccolato di Sicilia e di Modica del Toro di Wall Street in formato ridotto in omaggio al noto scultore siciliano Arturo Di Modica. Un omaggio alla stessa città, per la quale il Charging Bull rappresenta un importante simbolo di forza e ripartenza, ma soprattutto, una vera consacrazione per l’azienda di Castelbuono (PA), che si è riconfermata ambasciatrice della pasticceria italiana di alta gamma nel mondo.

«Questo progetto rappresenta il coronamento di una folle idea nata dalla mia amicizia con il maestro Di Modica, col quale avevamo deciso di celebrare il trentesimo anniversario della scultura di fama internazionale proprio con una rivisitazione in cioccolato – spiega con soddisfazione il maestro Nicola Fiasconaro -. Quest’opera rende omaggio a un genio indiscusso, ma soprattutto, a un grande imperatore della Sicilia che è riuscito a creare un ponte simbolico fra Italia e Stati Uniti. Oggi la nostra ambizione è proprio quella di trasformare questo ponte in un reale catalizzatore di business per far decollare il nostro made in Italy agro-alimentare anche oltre oceano». 

Il Toro in cioccolato è stato presentato in presenza del Ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida.

Leggi anche:
5 esperienze outdoor a tema vino da provare questa primavera

Con l'arrivo della primavera e delle festività pasquali, è il momento perfetto per immergersi nella natura e godersi esperienze uniche all'aria aperta. Dalle degustazioni al relax tra i vigneti, ecco…

Un’opera fortemente voluta

L’opera è stata fortemente voluta anche dall’associazione “Amici di Arturo Di Modica”. Durante la manifestazione, infatti, è stata annunciata ufficialmente la costituzione a New York della “Friends of Arturo di Modica”, associazione senza scopo di lucro attraverso la quale gli amici del maestro vogliono continuare a tenere viva l’eredità culturale dell’artista attraverso mostre, eventi e attività insieme a enti privati e pubblici, contribuendo così a preservare anche le opere del maestro che sono attualmente nella città di New York e nel mondo. L’associazione offrirà, inoltre, anche borse di studio a giovani scultori. 

Già lo scorso anno, inoltre, é stata donata a Eric Leroy Adams, sindaco di New York, una targa in marmo realizzata a Castelbuono – che certifica la paternità del Charging Bull, e che recita: «La statua è una creazione dello scultore Arturo Di Modica, arrivato a New York nel 1971 per vivere e lavorare. Quest’opera è un regalo di Arturo per la città di New York, portata a Bowling Green il 20 ottobre 1989 come simbolo della forza dell’America e dei suoi valori».