Tutto pronto: 8 e 9 luglio sono le date da calendarizzare per gli appassionati di grano, farina, pane, dolci, pizza e tutti i prodotti della grande arte bianca italiana. A Città di Castello, in provincia di Perugia si terrà la Festa del raccolto, una due-giorni che il molino agricolo umbro, Molini Fagioli, dedica a chi questa filiera la vive giorno dopo giorno. Dagli agricoltori in primis, ai professionisti che attraverso il grano umbro di Molini Fagioli realizzano, con tanta cura e passione, prodotti da forno di eccellenza.

Una doppia giornata dedicata al primo festival nazionale che incorona l’eccellenza dei prodotti da forno agricoli italiani. Evento che si aprirà con il benvenuto da parte delle istituzioni di Città di Castello.

Lunedì 8 luglio, ore 17.00 – Il talk: lo stato dell’arte della filiera del grano in Italia

Un programma fitto, tra momenti di approfondimento e divertimento, esperienzialità e formazione. Si inizia l’8 luglio, alle ore 17.00, presso il Teatro degli illuminati a Città di Castello, con un talk che avrà un duplice obiettivo. In primis, verrà animato dalle aziende che valorizzano la filiera agroalimentare italiana e che con la filiera del grano collaborano in modo stretto. Realtà come Levoni, Caseificio Valcolatte, I Sapori di Corbara, Lilly Codroipo, Moretti Forni, Giuliano Tartufi, AssoPrOI e la stessa Molini Fagioli prenderanno la parola per raccontare il proprio rapporto con il mondo delle filiere agricole e delle farine, in un’ottica che sempre più mira alla ricerca dell’alta qualità.

Leggi anche:
Abbiamo assaggiato per voi le nuove Patatas Nana al tartufo pregiato

Patatas Nana, per chi ancora non lo sapesse, è la patatina gourmet made in Spagna ma dall'anima e cuore italiano. L'head quarter infatti è a Senigallia e da lì sta…

A seguire, il focus si sposterà sullo stato dell’arte della filiera agricola del grano italiano. Qui realtà come l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Confagricoltura, Pro Agri cooperativa agricola, Alma – la Scuola internazionale di Cucina italiana, X-farm e l’agronomo divulgatore Daniele Paci daranno una panoramica del settore, delle sue condizioni di salute e delle prospettive che lo interessano. Un vero e proprio forum, senza precedenti, dedicato al Grano.

Due diverse facce di una stessa medaglia, in un talk che sarà moderato dal noto volto televisivo Federico Quaranta.

Alla chiusura del talk, spazio alle nuove nomine interne agli Zero d’avanguardia, ovvero il gruppo di professionisti dell’arte bianca che ha sposato l’utilizzo di farine OIRZ da filiera umbra a residuo zero e un ritorno convinto all’ingrediente di filiera. Un movimento, fortemente voluto da Molini Fagioli, che ha come obiettivo il ritorno all’ingrediente di compagna, lo stesso che la realtà molitoria di Magione, sul lago Trasimeno, realizza con le proprie farine.

Lunedì 8 luglio, ore 20.00 – la Festa del raccolto

A dimostrazione di una filiera che crede fermamente in ciò che fa, spazio alla Festa del raccolto. Prende il via alle 20.00, nello splendido contesto di Piazza Matteotti a Città di Castello, una serata che vede protagonisti tanti attori di una filiera che, attraverso le sue materie prime, racconta prima di tutto un messaggio: la convivialità della tavola.

Leggi anche:
Istruzioni per un San Valentino rovente

Afrodite è la bellissima dea greca dell’amore, Venere per gli Antichi Romani, nata dalla bianca schiuma del mare, lei che tutti fa innamorare e da lei deriva il termine “afrodisiaco”,…

Musica, divertimento, incontri, ma soprattutto… Pizza, focacce, lievitati e dolci da forno che saranno i veri protagonisti della serata. A prepararli, suddivisi in 10 postazioni sparse, tanti professionisti da tutta Italia, che fanno parte del movimento Zero d’Avanguardia:

  • Gemelli Luca e Marco Marino – Twins Lab (PG)
  • Gabriele Ronchi – Annarè (CE)
  • Luca Pagliarola – Maturo Lab (TR)
  • Alessandro Guerriero – I’ Regolo (FI)
  • Andrea Segatori e Luigi Malerba – I Cento Passi (PG)
  • Antonio Di Tella – Pizzeria all’Angolo (MS)
  • Walter Paolucci – Il Vecchio Granaio (PG)
  • Luca Lanzano – I Cento Canti (FI)
  • Riccardo Raspa e Carlo Massucci – Ora Forneria (PG)
  • Tony Scalioti – Tony Scalioti Pinsa & Lunch (FR)
  • Vittoria Savino e Mattia Tenore – Non Vedo l’ora (PG)
  • Paola Cappuccio (NA)
  • Assia Zucchetti e Sandro Pulignani – 80% (PG)
  • Matteo Mirti – Co. Co. Co. Pizzeria Hamburgheria (TE)
  • Giorgio Francesconi – Pizzeria Giorgione (MC)
  • Michael Nocera – Michael Nocera Bakery (PG)
  • Mario Cipriano – Il Vecchio e il Mare (FI)
  • Daniele Campana – Pizza in teglia Daniele Campana (CS)
  • Ottaviano Buia – Il forno Pane e Salumi (LT)
  • Niccolò Baleani – Panificio Brutti ma Buoni (AN)
  • Alex Pagliai – Pasticceria Caffetteria Alex (LU)
  • Alessia Di Pinto – Pastri Laboratorio Artigianale (SA)

Non mancheranno gli abbinamenti con le eccellenze beverage: le birre artigianali di Birrificio Altotevere, poi i vini delle cantine umbre Goretti e Blasi. Spazio anche al bere miscelato, con cocktail d’autore grazie alla partnership con Florence Cocktail Week e Tuscany Cocktail Week. Saranno presenti:

  • Julian Biondi – Seeds
  • Nicola Spaggiari – Saporium Lounge, Borgo Santo Pietro
  • Federico Diddi – Sal’8 Bar Agricolo, San Vincenzo
  • Lorenzo Ostrogovich – Castello di Porciano, Poppi

La serata continuerà fino a tarda notte, per celebrare col sorriso quei professionisti che con Molini Fagioli hanno portato avanti la filiera dal primo chicco di grano all’ultima pizza sfornata.

La Festa del raccolto è aperta al pubblico, alla scoperta della pizza come di dolci tipici e prodotti del territorio, in compagnia di alcuni tra i più importanti pizzaioli e professionisti d’Italia. L’ingresso è libero, sarà poi possibile acquistare un ticket drink (a scelta tra vino, birra e cocktail) a 10 euro, che include anche 3 assaggi dei prodotti realizzati dai maestri pizzaioli, pasticceri e panificatori.

Leggi anche:
Cantine PaoloLeo RosaMora 2022 Malvasia Nera Salento Igp

Quella di Paolo Leo è una storia di oltre cento anni e cinque generazioni, ognuna delle quali ha costruito ciascuno un pezzo di storia della cantina che, oggi come allora,…

Riservata invece agli addetti del settore l’experience a tavola con uno chef di JRE (Jeunes Restaurateurs) Italia – partner di Molini Fagioli – che per l’occasione lavorerà i prodotti Molini Fagioli & partners per uno dei piatti della cena evento. Questo all’insegna della collaborazione che da diverso tempo lega il molino agricolo umbro con l’importante associazione di chef delegazione Italia.

Tutte le informazioni sono disponibili alla pagina web ufficiale: festadelraccolto.it

Martedì 9 Luglio, dalle ore 9.30 – La mietitura del grano OIRZ e la masterclass dedicata al pane, con i maestri Paolo Spadaro e Giuliano Pediconi

A riprova di quanto si è festeggiato, il 9 mattina una nuova iniziativa per entrare nel vivo della Festa del raccolto di Molini Fagioli. Sarà infatti possibile per un parterre riservato (professionisti Zero d’Avanguardia, addetti al settore e giornalisti) prendere parte a una vera e propria esperienza di mietitura.

Ci si immergerà così nella tradizione agricola locale, tutelata e valorizzata da Molini Fagioli. Durante questa mattinata, si potrà partecipare attivamente alla raccolta del grano nei campi umbri di collina. Un vero e proprio viaggio a tu per tu con la filiera agricola, dal campo alla tavola, apprezzando il duro lavoro che sta dietro alla produzione delle materie prime di livello.

A seguire, questa volta solamente per la stampa nazionale che parteciperà alla Festa del raccolto, si passerà al livello successivo: toccherà ai maestri panificatori Paolo Spadaro e Giuliano Pediconi, mostrare come realizzare un ottimo pane anche a casa.

Leggi anche:
Tenute Lunelli Carapace Lunga attesa 2015 Montefalco Sagrantino Docg

La sfida del tempo della famiglia Lunelli continua, questa volta in Umbria. Ha infatti appena visto la luce Lunga Attesa, un Montefalco Sagrantino che affina per 7 anni prima di…